Concorso di poesia

Teatro dei Fauni e ASSI insieme per

Antenati con le radici 2018

platani debarcadero battello locarno - foto Dona De Carli.jpg

Fino al 31 gennaio 2018 è possibile partecipare al concorso di poesia Antenati con le radici 2018, dedicato agli Alberi centenari in città e nato dalla collaborazione della compagnia Teatro dei Fauni di Locarno e dell’Associazione svizzera degli scrittori di lingua italiana (ASSI).
Il concorso fa parte di un progetto più ampio di green culture dal titolo Antenati con le radici, ideato nel 2015 dal Teatro dei Fauni, che si propone di incrementare la sensibilità dei cittadini nei confronti del “verde di prossimità”, quello che silenziosamente ci circonda nel nostro quotidiano e che non notiamo più. L’obbiettivo è arrivare a potenziare una coscienza e senso di appartenenza eco green, a partire dal proprio territorio urbano e dai monumentali alberi centenari disseminati nelle città. 

Due volte l’anno in primavera e autunno, Antenati con le radici propone appuntamenti, che si esprimono con il teatro, la musica, la danza e la divulgazione scientifica nelle aree urbane del Canton Ticino (CH), in rete con le associazioni del territorio. Ogni appuntamento è corredato da una cartolina d’arte con una poesia e un’immagine della fotografa ticinese Dona De Carli.

L’evento della prossima primavera, 24 e 25 marzo 2018, renderà omaggio agli alberi del Parco dei Poeti di Ascona e Parco Ciani di Lugano e sarà dedicato alla poesia con il titolo Fruscio di foglie e movimenti poetici. Il Teatro dei Fauni in collaborazione con ASSI, ha voluto farsi promotrice del “Concorso di poesia Antenati con le radici 2018”, che vedrà il suo svolgimento finale proprio durante l’evento di marzo 2018.

Il concorso è gratuito ed aperto a tutti. Per partecipare è necessario presentare una poesia unica in lingua italiana di non più di 14 versi che si ispiri alla tematica degli “Alberi centenari in città”.

Le poesie vanno inviate entro il 31 gennaio 2018 esclusivamente in formato elettronico per email a cristinaradi.osa@gmail.com con i dati dell’autore, luogo e data di nascita, numero di cellulare, recapito postale, indirizzo e-mail e chi desidera una breve biografia. I testi devono essere inediti e in lingua italiana. 

Tra le poesie pervenute, una giuria di 3 esperti formata dai poeti Alberto Nessi e Rodolfo Fasani, rappresentante di ASSI e la direttrice artistica del Teatro dei Fauni Santuzza Oberholzer, selezionerà da 3 a 6 testi, dai quali verrà poi decretato il vincitore. 

Al vincitore verrà corrisposto un premio in denaro di CHF 500 offerto dall’ASSI (comprensivo dei diritti d’autore per la stampa della cartolina 600 pezzi) e 100 cartoline d’arte stampate con la sua poesia e l’immagine della fotografa Dona De Carli. 
I testi selezionati saranno anche stampati, esposti e letti da attori o dall’autore durante l’evento del 24-25 marzo prossimo. Il pubblico presente sarà quindi invitato a votare la propria preferenza. 
Il bando integrale è pubblicato nel sito del Teatro dei Fauni: www.teatro-fauni.ch

FB: Teatro dei Fauni

Per info: cristinaradi.osa@gmail.com / 

Comment

Alberto Chollet

Alberto Chollet è un giornalista svizzero, nato a Lugano nel 1953.

È laureato all'Università di Bologna e ha lavorato come insegnante, animatore culturale, giornalista e produttore televisivo. Dal 1985 al 2013 si è occupato di cultura, di produzione fiction tv e di coproduzioni cinematografiche per la Televisione svizzera a Lugano (RSI), a Ginevra (RTS) e a Berna (SRG SSR).

Attualmente collabora con la Biennale dell'immagine di Chiasso, il Festival Diritti Umani di Lugano e Media per tutti.